Il perchè della Bioedilizia

La "BIOEDILIZIA" oggi è diventata argomento di marketing alla ricerca di una clientela più sensibile verso i problemi ambientali ed energetici oltre che per la propria salute collegata in primo luogo alle malattie che possono nascere dall’inquinamento che si produce all’interno della casa (inquinamento indoor).

Il suffisso "BIO" (a favore della vita) si riferisce alla possibilità di edificare a favore della vita dell’uomo che abiterà la casa e dell’ambiente in cui la casa sorgerà.

Per questo la BIO-EDILIZIA riserva particolare attenzione all’ambiente esterno e all’ambiente interno della casa partendo dalla salubrità del luogo dove edificare, posizione geografica e sottosuolo, dalle condizioni climatiche locali, dall’uso corretto delle risorse ambientali e dall’ottimizzazione energetica dell’edificio.

Per esempio:
- qualità dell’aria degli ambienti interni,
- riscaldamento e raffrescamento naturali,
- isolamento termico e acustico,
- criteri d’illuminazione quanto più possibile naturale,
- recupero e riuso delle acque piovane,
- gestione dell’umidità,
- uso di tecnologie quali pannelli solari termici e fotovoltaici,
- impianti geotermici….
- uso di materiali naturali possibilmente disponibili in loco e atossici
  (per intonaci, muratura, imbiancature, verniciatura, trattamenti ecc…)

Proseguendo poi per esempio:
- in un’attenta progettazione e scelta dell’orientamento delle stanze
  della casa secondo la loro funzione,
- nell’eliminazione, per quanto oggi sia possibile, dei campi elettromagnetici
  interni (cosiddetto elettrosmog)
- nell’eliminazione del radon (gas radioattivo che si trova
  frequentemente nelle cantine)
- e molti altri aspetti…

Oggi il problema che gode di maggior attenzione riguarda l’energia, non solo perché il costo dell’energia si è moltiplicato, ma anche per l’impatto ambientale che il consumo energetico provoca.
Così sempre più persone desiderano case che consumino meno, che siano energeticamente efficienti e a basso consumo energetico (Certificazione Energetica degli Edifici) e sempre più progettisti e costruttori, oltre a gran parte della popolazione stanno sviluppando una “coscienza ecologica”.

I processi di sviluppo della progettazione e della costruzione secondo criteri ecologici, andranno sempre più ampliandosi in quanto, in un futuro responsabilmente civile, è un processo irreversibile.

Noi crediamo che:
COSTRUIRE in modo COMPATIBILE ( che l’organismo umano può sopportare),
COSTRUIRE in modo SOSTENIBILE ( che soddisfa i bisogni della propria generazione senza compromettere la possibilità per le generazioni future di soddisfare i propri)
COSTRUIRE in modo ECO-LOGICO ( in maniera intelligente, in equilibrio con l’ambiente)
Sia una scelta vincente per tutti.

Edilizia Ecologica non significa rinunciare a qualcosa e pagare di più, al contrario significa alta qualità degli ambienti costruiti e alta qualità dell’abitare.
Per questo promuoviamo la costruzione di case che aiutano l’uomo a mantenere intatta la propria salute, case che siano in equilibrio con l’ambiente, case che rispondano alle esigenze e alle scelte del cliente.